Introduzione alle farfalle d'Italia in REMOTO

Dopo il successo del CORSO “INTRODUZIONE ALLE FARFALLE D’ITALIA: OSSERVAZIONE, IDENTIFICAZIONE E TUTELA” on-line abbiamo pensato che potesse essere un’opportunità seguire il corso in REMOTO, soprattutto in questa fase di apertura in cui essere vincolati ad orari e giorni precisi al PC può risultare limitante.

Il corso in remoto ripropone i contenuti del percorso di incontri online e si prefigge l’obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni di base del #butterflywatching, un’attività che consente di osservare le farfalle nel proprio habitat naturale.
L’Italia, grazie alla varietà di ambienti che la caratterizzano, ospita un notevole numero di specie di farfalle diurne: sono quasi trecento quelle che volano sul nostro territorio! Nonostante ciò, attraverso semplici accorgimenti e con il giusto approccio sarà possibile imparare a riconoscere le farfalle diurne che più comunemente si possono incontrare nei diversi ambienti della nostra penisola. Inoltre, data la delicata situazione che molte specie stanno vivendo a causa di una pressione antropica crescente verranno introdotte le problematiche che ne riguardano la conservazione.
Non a caso, oltre al riconoscimento, uno dei fini del corso è proprio quello di formare persone che abbiano strumenti sufficienti per poter iniziare a contribuire a progetti di CitizenScience finalizzati ad una migliore conoscenza e protezione del patrimonio lepidotterologico italiano.

CARATTERISTICHE: Il corso fornisce 6 seminari precedentemente registrati, della durata massima di 2 ore ciascuno, condivisi per la durata di 2 mesi dalla partenza del corso.
Nella prima lezione si illustreranno gli obiettivi e la struttura del corso; verranno introdotti quindi i Lepidotteri nel loro complesso, trattandone peculiarità morfologiche, ciclo vitale e vari aspetti della loro biologia (es. alimentazione, riproduzione, strategie di difesa).
Seguirà un intervento sul butterfly-watching, ovvero su come approcciarsi all’osservazione delle farfalle sul campo, fornendo indicazioni pratiche relative ad esempio all’individuazione di luoghi e periodi per cercare le diverse specie, sulla scelta dei manuali da utilizzare per la loro identificazione e a come fotografarle.
Le lezioni successive tratteranno le diverse famiglie di farfalle diurne presenti in Italia, in ordine sistematico, focalizzando l’attenzione sulle specie più caratteristiche ed evidenziandone i caratteri utili al riconoscimento, nonché fornendo informazioni sugli habitat frequentati ed il loro ciclo vitale. Nell’ultimo incontro ci si soffermerà infine sulle specie italiane d’interesse conservazionistico, accennando ai principali fattori che ne minacciano la sopravvivenza, nonché su progetti di Citizen Science mirati al coinvolgimento degli appassionati in iniziative di ricerca scientifica e tutela delle farfalle.

NUMERO DI PARTECIPANTI E COSTO
È previsto un numero minimo di partecipanti pari a 45 ed un massimo di 55, di età superiore ai 16 anni.
La quota d’iscrizione è pari a 20 euro per i soci ARDEA – APS per chi non è socio può aderire associandosi (il costo della quota associativa è 10 € l’anno) e poi iscriversi.
È possibile iscriversi al corso fino a venerdì 4 giugno.
Per informazioni o per l’iscrizione basta inviare un messaggio a ARDEA.APS@gmail.com riportando come oggetto: Corso di Butterfly-watching in Remoto. La segreteria di ARDEA tramite mail illustrerà le modalità di versamento e di registrazione.

INCONTRI:
Oltre alle registrazioni dei 6 seminari i corsisti potranno essere supportati dai relatori attraverso 2 dirette della durata di un’ora circa, nelle quali si potranno fare domande e condividere le prime osservazioni con qualche foto in modo da provare ad identificare insieme le specie.
Primo incontro venerdì 11 giugno ore 19.00 – 20.00
Secondo Incontro venerdì 25 giugno ore 19.00 – 20.00

RELATORI
Paolo Andreatta – Laureato in Scienze della Natura, attualmente lavora come responsabile scientifico in un progetto di agricoltura sostenibile. Per anni si è occupato di educazione ambientale presso Musei e Science Centre. Organizzatore del primo corso di butterfly watching promosso dall’associazione Ardea nel 2017.

Marco Bonifacino – Biologo e guida ambientale escursionistica, si occupa di educazione ambientale e di monitoraggi faunistici riguardanti soprattutto le farfalle diurne e altri insetti.

Federica Paradiso – Laureata in Biologia dell’ambiente, collabora al progetto di monitoraggio nazionale delle farfalle (BMS) con l’utilizzo della Citizen Science.

Il corso nella sua versione online è stato patrocinato da:
L’AIGAE, (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche)
ALI - Associazione Lepidotterologica Italiana

Ultimi articoli

Introduzione alle farfalle d'Italia in REMOTO

14 Maggio 2021
Leggi di più

Corso di Birdwatching in Remoto

6 Aprile 2021
Leggi di più

ALI FLEGREE

12 Marzo 2021
Leggi di più

Social Nature

18 Febbraio 2021
Leggi di più

INTRODUZIONE AL MONDO DELLE LIBELLULE ITALIANE

10 Febbraio 2021
Leggi di più

"La botanica come guida alla lettura del paesaggio della Campania e regioni limitrofe"

26 Gennaio 2021
Leggi di più

CORSO “INTRODUZIONE ALLE FARFALLE D’ITALIA: OSSERVAZIONE, IDENTIFICAZIONE E TUTELA”

25 Gennaio 2021
Leggi di più

Corso di Disegno Naturalistico Online

12 Gennaio 2021
Leggi di più
Iscriviti alla
newsletter
envelopemap-markerlocationmagnifiercrossmenuchevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram